becherhaus-hero
Lavori in corso, dove l’aria è più rarefatta
Rifugio Bicchiere
circondato da ghiacciaio e roccia

A due passi dal cielo...

Ristrutturazione per il rifugio più in quota dell’Alto Adige

Da agosto 2020 il Rifugio Bicchiere, il più in quota dell’Alto Adige, è sottoposto a ristrutturazione: a un’altitudine di 3.915 m, il team Alpine Work (il committente è la provincia di Bolzano) sta facendo un lavoro eccellente.

L’obiettivo è quello di mantenere inalterato il carattere antico e originale dell’edificio, prevedendo comunque la sostituzione di finestre, tetto e facciata, per la quale vengono impiegate scandole di larice, come in passato, aggiungendo nuovamente imposte bianche e rosse. I visitatori saranno ora accolti da una più ampia terrazza sul lato ovest e da una più spaziosa e accogliente Stube, che occupa la nuova ala est e promette piacevoli serate.

Anche all’interno si stanno apportando alcune migliorie, rinnovando l’impianto di riscaldamento, quello sanitario ed elettrico per la produzione autonoma di corrente grazie a un sistema fotovoltaico, e di approvvigionamento idrico. È in programma anche l’installazione di sistemi antincendio e uscite d’emergenza.

af35f41c-1f65-4900-a6ab-ff56138c144c
Il personale impiegato è supportato da una squadra con elicottero

Lavorare in alta montagna è una sfida davvero impegnativa che mette a dura prova il corpo umano. Il personale impiegato, specializzato in ambito alpino, è supportato da una squadra con elicottero. Una buona forma fisica è un presupposto indispensabile, insieme a un po’ d’aiuto dal cielo, che qui non manca: il Rifugio Bicchiere vanta, infatti, la cappella più in quota d’Europa, vicinissima al “paradiso”.

L'interno sarà completato nel giugno 2021, così da consentire l’apertura al pubblico già in estate. Il progetto sarà ultimato entro metà agosto del 2021.

Lukas Lantschner, il nuovo gestore, attende con gioia i visitatori!

tv-ratschings-sommer-becher-hochalpin-klettern-kot-0034
IL RIFUGIO BICCHIERE:
UNA SALITA AVVINCENTE,
PANORAMI DI RARA BELLEZZA.
Da fine giugno a settembre, il rifugio più in alto dell’Alto Adige si rivela perfetto per una sosta golosa.
becherhaus-header